domenica 25 ottobre 2020

Bellissima giornata bellissimo il lungomare di Ostia

    La passeggiata di oggi di VediROMAinBici è stata sul lungomare di Ostia, in una bellissima giornata di sole, bellissima Ostia con la pista ciclabile sul mare, un sogno che si è avverato per tanti ciclisti.

Guardate che cielo oggi su Roma

Una sosta a piazza Anco Marzio per Armando Paglia
ci sta proprio.

Foto di gruppo sulla spiaggia degli sposi.

Sei romano de Roma se...

 sai come si chiama e dove si trova il Palazzo che vedi sotto.

Nella foto di ieri piazzale Adriatico a Monte Sacro.

sabato 24 ottobre 2020

Una bella statua per Roma, per tutti i romani.

      Nei giorni scorsi, in occasione della Festa del Cinema di Roma è stata installata una panchina rossa contro la violenza alle donne in largo Fellini, in cima a via Veneto, in largo Federico Fellini, con statua di Anna Magnani dello scultore Antonio Nigro. Una lodevole iniziativa, merita una visita anche perché Anna Magnani è universalmente considerata una delle maggiori interpreti femminili della storia del cinema, attrice simbolo del cinema italiano, con Alberto Sordi e Aldo Fabrizi un simbolo stesso di Roma. Celebri le sue interpretazioni in Roma città aperta, Bellissima, Mamma Roma e La Rosa tatuata. Quest’ultimo le valse il premio Oscar nel 1956. Inoltre ha vinto due David di Donatello, cinque Nastri d’Argento un Globo d’Ori e un Golden Globe.


Per tutti coloro che l'hanno conosciuta, di persona o attraverso i suoi film, Anna Magnani resta e resterà sempre il volto di Roma.

La foto di Anna Magnani è tratta da it.wikipedia.

Sei romano de Roma se...

 sai come si chiama e dove si trova il piazzale che vedi sotto.

Nelle foto di ieri la pista ciclabile della Nomentana nel tratto di via Val d'Aosta.

venerdì 23 ottobre 2020

La splendida collezione di Bianca Attolico

      Questa mattina, con cielo parzialmente nuvoloso la bici mi ha portato a villa Torlonia, nel casino dei Principi si trova la mostra dedicata alla Signora dell’Arte, cioè Bianca Attolico (1931-2020), collezionista d’arte con interessi molto ampi, che vanno dalla Scuola Romana alle ultime generazioni. 

Riunisce cinquantotto opere divise in sezioni per ordine cronologico, si tratta di una collezione domestica che permette di fare un viaggio attraverso un secolo di arte italiana. Le opere che mi hanno colpito di più sono quelle al piano terra  con i maestri della prima metà del Ventesimo secolo (de Chirico, Morandi, Sironi e Balla) accostate ai dipinti di alcuni protagonisti della Scuola Romana (Pirandello, Mafai, Ziveri e Ferrazzi. Fino al 17 gennaio, dalle ore 9 alle ore 19. Nelle foto in ordine quadri di:Mario Mafai, Giacomo Balla Virgilio Guidi e Jannis Kounellis.




Sei romano de Roma se...

 sai come si chiama e dove si trovala pista ciclabile che vedi sotto.


Nella foto di ieri il mercato di Monte Sacro in viale Adriatico.

giovedì 22 ottobre 2020

200 scatti per fotografare la periferia

      Come ritrarre la città in  per fotografare la periferia di Roma cento scatti? Ci ha provato Massimo Siragusa artista proveniente da Catania, dove è nato nel 1958, l’ha girata in lungo e in largo, e con la sensibilità sua propria è riuscito a dare un volto alla periferia romana, che è sicuramente devastata dalla speculazione edilizia e da anni di abbandono, ma ha un suo volto ben riconoscibile. La mostra è frutto di oltre due anni di lavoro. Fino al 10 gennaio, Museo di Roma in Trastevere, piazza Sant’Egidio, dalle ore 10 alle ore 19 fino al 10 gennaio.





Sei romano de Roma se...

 sai come si chiama e dove si trova il mercato che vedi sotto.

Nella foto di ieri la fonte dell'Acqua Sacra che si trova a Monte Sacro in via Passo del Furlo.

mercoledì 21 ottobre 2020

Che tristezza: abbattuto il ponte delle ciclabile Tre Fontane

      Nei giorni scorsi un camion è andato a sbattere sul ponte pedonale e ciclabile della pista ciclabile Colombo nel punto in cui questa scavalca la via della Tre Fontane. Che peccato! Un errore inconcepibile dell’autista, come si fa a non vedere un ponte per un autista esperto che tutti i giorni guida un mezzo pesante? Questo grave danno interrompe una delle più lunghe piste ciclabili romane, realizzata nel 2007 dal sindaco Veltroni. E’ un collegamento importante tra l’Eur, il quartiere Ostiense e l’Ardeatino con il centro città. Bisogna dare atto a questa amministrazione comunale che sta facendo tanto per le piste ciclabili romane, ma questo proprio non ci voleva. Speriamo che adesso non ci siano tempi lunghi per i lavori di restauro/ricostruzione del ponte!


Alcune immagini di questo blog sono attinte da internet e quindi considerate

di pubblico dominio. Vi prego di avvertirmi in caso di un'involontaria violazione

del copyright, in modo che io provveda subito all'eliminazione dell'immagine

usata per errore.

Sei romano de Roma se...

 sai come si chiama e dove  si trova la fonte che vedi sotto.

Nella foto di ieri la fontanella che si trova in via Nomentana presso il ponte Vecchio (ponte romano sull'Aniene).

martedì 20 ottobre 2020

Il lockdown visto dalla stampa estera

     In questi giorni al Campidoglio, all’interno dei musei Capitolini, palazzo dei Conservatori, è visitabile la mostra “Lockdown Italia” una mostra che vuole rendere omaggio al coraggio e alla resistenza degli italinai nei giorni più duri della pandemia. La mostra è stata fortemente voluta dall’Associazione Stampa Estera.

     La mostra raccoglie il lavoro di 30 fotografi di 11 paesi diversi che hanno girato l’Italia per conto di testate e media di tutto il mondo nel periodo di chiusura totale. Si tratta di una selezione di 70 fotografie che catturano non solo la drammatica situazione negli ospedali ma anche le città deserte, belle e inquietanti, la solidarietà, la vita sui balconi e la lenta ripresa dopo la riapertura.




     Bellissima mostra, a ingresso gratuito, da non perdere! Fino al primo novembre, orario 9,30 – 19,30.

Sei romano de Roma se...

 sai come si chiama e dove si trova la fontanella che vedi sotto.

Nella foto di ieri corso Sempione a Monte Sacro.

lunedì 19 ottobre 2020

Una passeggiata attraverso 2000 anni di storia e più

      Alcuni giorni fa, con il mio amico Massimo, ho fatto una stupenda passeggiata nel quartiere romano di San Lorenzo. E’ stato bellissimo girare per le strade e le piazze del quartiere con un sanlorenzino.doc come lui. 



Mi ha fatto rivivere secoli di storia lontana, ma anche avvenimenti della storia più vicina a noi. Abbiamo visto acquedotti millenari, le mura di Roma che hanno visto invasori di ogni parte del mondo, una villa settecentesca, le attività artigianali che riescono a sopravvivere alla concorrenza dei grandi gruppi commerciali grazie alla loro qualità, le case a ballatoio che credevo una prerogativa di Milano, la più grande chiesa dedicata a Maria dopo la basilica di Santa Maria Maggiore, la prima casa dei Bimbi di Maria Montessori, un sepolcro romano, alcune fabbriche che sono ottimi esempi di archeologia industriale (la birra Wuhrer, la vetreria Sciarra, il pastificio Cerere oggi casa e centro di produzione di vari artisti), due villini liberty, per finire davanti alla meravigliosa basilica di San Lorenzo fuori le mura.



 La passeggiata è stata anche un modo per ricordare i tragici eventi della seconda guerra mondiale come il bombardamento del 19 luglio 1943 che proprio a San Lorenzo vide i danni maggiori. Un grazie al mio amico Massimo per la passione, l’impegno e la conoscenza storica che dimostra ogni volta.




Sei romano de Roma se...

 sai come si chiama e dove si trova la strada che vedi sotto.

Nella foto di ieri la chiesa dei Santi Angeli Custodi in piazza Sempione a Monte Sacro.

     La CHIESA è in stile di passaggio fra fine Cinquecento e inizi Seicento, ha la facciata leggermente convessa con un elegante finestra al posto del rosone sotto il timpano. Sulla facciata la scritta “Angelis custodibus”, agli angeli custodi. Interno ad unica navata, splendente di marmi, entrando a sinistra lapide in latino del 1932 che ricorda il card. Selvaggiani e il papa Pio XI; a destra lapide che ricorda i benefattori della parrocchia. Dietro l’altare maggiore: dipinto murale con un angelo che tiene le mani del Bambino (sembra antico), al lato sinistro angelo che assiste alla nascita, a destra angelo sul sepolcro, tutti gli angeli hanno le ali spiegate. I dipinti della cupola – poco visibili per il buio - sono di Aronne Del Vecchio, alla base della cupola scritte che richiamano la presenza degli angeli nella vita di tutti i giorni. Pio XI volle dedicare la chiesa agli Angeli Custodi per sostituirla con la omonima distrutta in centro per la costruzione di via del Tritone.

     Per diversi anni, sulla scalinata della chiesa si è tenuta una rievocazione storica della secessione della plebe romana

     La parrocchia ha ricevuto la visita di Giovanni Paolo II il 6 aprile 1986. Durante l’omelia il Papa chiese di pregare per lui che la settimana successiva sarebbe andato in visita alla sinagoga di Roma, la prima visita di un papa nel tempio ebraico.

     Il 4 febbraio 2006 si sono svolti nella chiesa i funerali di Romano Mussolini, ultimogenito di Benito, abitante a Talenti, apprezzato jazzista, erano presenti la madre donna Rachele, il deputato Alessandra Mussolini, la moglie del fratello Vittorio morto da qualche anno, il ministro Alemanno, i politici Buontempo e La Russa, l’attore Lino Banfi visibilmente commosso. La salma è stata poi tumulata nella cappella di famiglia a Predappio.