domenica 9 giugno 2019

In bici al quartiere dei Romanisti e non solo!

   Questa mattina VediROMAinBici ha organizzato una bella pedalata, con il caldo, attraverso un quartiere recente di Roma, sulla via Casilina, e nel parco Giordano Sangalli. E' stata una vera scoperta per molti di noi che non conoscevamo queste due realtà. E' stato molto bello poter parlare con i volontari del Parco che lo gestiscono in maniera meravigliosa mentre il resto del verde pubblico romano è tenuto molto, molto male.
Eccoci alla torre di Centocelle, monumento medioevale
che ha fatto da introduzione al quartiere di Torre Spaccata.

Siamo nel quartiere INA Casa Torre Spaccata, per noi romani è il quartiere dei Romanisti,
perchè tutte le strade sono intitolate a studiosi di Roma. Venne progettato nel 1958 da
un gruppo di architetti capeggiato da Plinio Marconi (preside facoltà di architettura di 
Roma - Valle Giulia). Venne inaugurato il 15 agosto 1961, vi sono case per 11.200 abitanti.
Le abitazioni sono di 2/3 piani, mai a filo di strada, vi sono circa 100 cortili, gli ingressi alle palazzine non sono mai sulla strada, ma nei cortili. Impreziosiscono il quartiere le ceramiche 
che sono opere di grandi artisti come: Burri, Cambellotti, Cascella e altri.

Ecco la ceramica in via Marforio.

Ecco la chiesa principale del quartiere Santa Maria Regina Mundi,
opera dell'architetto Nicolosi (lo stesso della chiesa di San Policarpo)
consacrata nel 1970.

Ultima tappa al parco Sangalli dove passa l'acquedotto Alessandrino.
Qui un gruppo di volontari tiene questo giardino fiorito come il giardino di casa propria,
è meraviglioso! Un esempio per tutta la città.

Nessun commento:

Posta un commento